lunedì 9 dicembre 2013

Franchigia assoluta o relativa? Scopri quali sono le differenze

Franchigia assoluta o relativa? Scopri quali sono le differenze

Quando si parla di franchigia ci si riferisce al rimborso di un danno che resta a carico dell’assicurato. Ci sono però diverse differenze a seconda che si parli di franchigia assoluta o relativa. In estrema sintesi, la franchigia assoluta è quella più diffusa nei confini nazionali: il risarcimento è ottenuto solo quando il danno è superiore a quello stabilito: risarcimento = danno di entità superiore alla franchigia – franchigia. Nella circostanza in cui, l’entità del danno si rivelasse uguale o inferiore all’importo della franchigia, non sono previsti rimborsi.

Si parla di franchigia relativa, nel momento in cui non dà il risarcimento al di sotto dell’importo della franchigia relativa. Il risarcimento diventa però pieno nel caso in cui la cifra sia superiore.

Alcuni esempi aiuteranno meglio a capire le differenze tra franchigia assoluta e franchigia relativa.

Esempio franchigia assoluta:
franchigia assoluta = 500 euro; danno = 300 euro. Non sono previsti rimborsi
franchigia assoluta = 500 euro; danno = 1.500 euro; rimborso = 1.000 euro (1.500 -1.000)

Esempio franchigia relativa:
franchigia relativa = 500 euro; danno = 300 euro. Non sono previsti rimborsi
franchigia relativa = 500 euro; danno = 1.500 euro; rimborso = 1.500 euro.
In riferimento al discorso su franchigia assoluta o relativa, è poi opportuno precisare che per prassi, sempre queste franchigie sono sempre più utilizzate tra le compagnie assicurative RCA.

Infine, altra differenza tra franchigia assoluta o relativa è quella attinente al premio assicurativo che si dimostra più alto nelle polizze con franchigia relativa e più basso in quelle con franchigia assoluta.
Motivo? Nei casi di polizze a franchigia relativa, quando l’entità del danno supera la soglia della franchigia, il rimborso è a carico della compagine assicurativa con l’assicurato che non è obbligato ad alcun pagamento, mentre nei casi di polizze a franchigia assoluto, la parte di danno delle franchigia è a carico del soggetto assicurato.
Share This
Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Articoli consigliati

Designed By Blogger Templates