giovedì 12 dicembre 2013

Assicurazione professionale commercialisti

Assicurazione professionale commercialisti

A partire dal 15 agosto 2013, l’assicurazione professionale commercialisti è diventata obbligatoria, al fine di tutelare i clienti che ne richiedono le prestazioni. Perciò, nel momento dell’assunzione dell’incarico, è compito del professionista fornire sia gli estremi della polizza che il massimale, in modo da tutelare il suo patrimonio con tutte le coperture assicurative dai vari rischi collegati alle richieste di risarcimenti dei clienti, a seguito di errori professionali.

Prima di approfondirli nel dettaglio, è anche opportuno vedere a chi si rivolge l’assicurazione professionale commercialisti, ossia ai dottori commercialisti, ai ragionieri e ai contabili che, essendo iscritti agli Albi professionali, sulla base della convenzione con il Consiglio Nazionale mirano a coprire i rischi della loro professione, come ad esempio le attività di assistenza fiscale, quelle di assistenza contabile e quelle di revisione.

Il che vuol dire che tra gli esempi di garanzie di responsabilità civili che vengono tutelate nell’assicurazione professionale commercialisti vanno annoverati eventuali errori nel calcolo delle imposte o nelle dichiarazioni fiscali, nella mancata trasmissione delle dichiarazioni e nei ritardi di pagamenti.

Numerose compagnie assicurative offrono varie coperture aggiuntive sulla base dell’attività svolte: fra queste vanno annoveratele coperture per compensazioni crediti IVA, per attività presso CAF, perfusioni, per acquisizioni, per curatele, per insolvenze, per liquefazioni, per incarichi di amministrazione, ecc.

Senza indicare qual è la polizza più adatta in materia di assicurazione professionale commercialisti, ci limitiamo a dire che la flessibilità alle singole esigenze dei professionisti è il primo parametro da tenere in considerazione in fase di sottoscrizione. Chiaramente, chi esercita da poco la professione non ha un patrimonio consolidato e quindi desidera che la sua polizza sia adattabile alle sue esigenze. Chiaramente, le compagini assicurative tengono conto di questo e di altri aspetti.
Share This
Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Articoli consigliati

Designed By Blogger Templates