lunedì 11 febbraio 2013

Toro Assicurazioni

Toro Assicurazioni

Una delle compagnie assicurative più rinomate in ambito nazionale è di certo Toro Assicurazioni, marchio di Alleanza Toro S.p.A., che ha nella completezza della gamma dei servizi e dei prodotti assicurativi, soprattutto nei rami “Danni” e “Vita” il suo punto di forza, visto che agisce in diversi ambiti che comprendono la previdenza complementare, i settori tradizionali su persone/famiglie (investimento, risparmio, previdenza, salute, casa, veicoli e viaggi), imprese, professioni (office, edile, legale, medica, monitor alberghi) e altri prodotti specialistici nell’ambito della tutela legale, del finanziamento retail e della protezione del credito, divenuti oggi una realtà per via di diverse alleanze concluse da Toro con i più importanti operatori di mercato.

Dal punto di vista storico, Toro Assicurazioni nasce a Torino il 5 gennaio 1833 con il nome di “Compagnia Anonima di Assicurazione contro i danni degli Incendi a premio fisso”, diventando a tutti gli effetti la prima società assicurativa per Azioni del Regno di Sardegna, la quale contribuirà in maniera attiva all’Unità d'Italia nel 1861. Giovan Battista Barbaroux, primo presidente, insieme a Felice Capello, Felice Nigra e Gian Domenico Vicino saranno i principali protagonisti della crescita di questa compagnia d’assicurazioni che raggiungerà la definitiva stabilità nel Novecento. Sarà poi sotto la guida di Carlo Ruffini che verranno coperte nuove aree come infortuni, responsabilità civile, furti e vita.

Con il boom dell’auto durante gli Anni Sessanta, la società, cresciuta per via delle numerose acquisizioni, delineerà strategie innovative, subito emulate dai competitor, per risolvere il problema dell’aumento del numero di incidenti e di altri tipi di sinistri. Si pensi che nel 1950 solo 1/82esimo degli italiani possedeva l’auto, rispetto all1 su 7 del 1967. Sarà solo nel 1974 che la compagnia assicurativa deciderà di cambiare nome in “Toro Assicurazione”, poco dopo l’acquisizione da parte del Banco Ambrosiano. Negli anni ’80, invece, ci saranno due nuovi cambi di proprietà: il primo, datato 1983 con il passaggio all’IFL con Umberto Agnelli presidente, il secondo del 1988 con il passaggio al Gruppo FIAT, tramite Sicind. Negli anni ‘9o Toro Assicurazioni continua la sua crescita diventando la sesta compagnia assicurativa in Italia.

Nel 2001 si registra l’uscita di Toro dalla Borsa Valori di Milano e due anni dopo il passaggio dal Gruppo Fiat al Gruppo De Agostini. Nel 2006, Toro farà parte del Gruppo Generali e tre anni dopo si assisterò alla fusione in AlleanzaToro S.p.A. di Generali, Toro Assicurazioni e Alleanza Assicurazioni. Oggi il gruppo conta su una rete consolidata di 561 Agenti professionisti, circa 2.500 Collaboratori e 373 Agenzie dislocate in tutto il territorio nazionale con una prevalenza per l’area centro-settentrionale, visto che la maggior parte dei clienti Toro è concentrato qui. Chi è il cliente di Toro Assicurazioni? Privati, professionisti e PMI (nel 15%) concentrati per lo più nel mercato Retail. L’orientamento al cliente, il massimo livello di trasparenza, le competenze e l’esperienza dei professionisti sono valori che fanno di Toro uno dei più importanti operatori nel ramo delle assicurazioni in Italia.

Sito Toro Assicurazioni



Share This
Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Articoli consigliati

Designed By Blogger Templates