sabato 23 febbraio 2013

Mercato assicurazione auto: il boom delle compagine dirette

Mercato assicurazione auto: il boom delle compagine dirette

In Italia, la competizione nel mercato delle assicurazioni auto è sempre più agguerrita e a quanto pare negli ultimi anni le compagnie dirette stanno attraversando un periodo particolarmente florido dal punto di vista economica. Insomma, un vero e proprio boom con trend in forte crescita: basti pensare che se rapportiamo i dati del 2011 con quelli del 2010, si registra un ottimo +17% della raccolta premi delle compagnie dirette. E il 2010 era stato comunque un anno in cui le compagine dirette erano in crescita rispetto agli anni precedenti. Ma quali sono le motivazioni che hanno portato migliori risultati alle compagnie dirette? In primis, mi viene in mente il rincaro delle polizze tradizionali. Tuttavia, molti assicurati, vuoi per la crisi economica, vuoi per la maggiore sensibilizzazione all’uso dei comparatori online, per risparmiare hanno deciso di stipulare polizze online, decisamente più economiche, anche senza cambiare compagnia assicurativa.

Ma quali sono state le compagnie dirette che fra il 2010 e il 2011 sono cresciute maggiormente? Dati alla mano, la medaglia d’oro spetta a Quixa con un +94,9%. Seguono a ruota libera Direct Line con un +45,1%, Genialloyd con un +26,1,Genertel con un +21,9% e più o meno a pari merito Dialogo e Linear con un +17,9% e +17,8%. Unica crisi per Zurich Connect che perde 14,2 punti percentuali. Tuttavia, questi dati ci dicono come, nonostante la crisi, il settore in questione vada più che bene.

Impossibile poi non notare quanto l’utilizzo dei comparatori online in ambito assicurativo sia una splendida novità. Non c’è strumento migliore sul web per sapere qual è la polizza assicurativa d’auto più conveniente alle proprie tasche e alle proprie esigenze. Ebbene, il tasso di crescita di comparazioni nell’ultimi biennio è cresciuto notevolmente, tanto che sono molte le compagnie che privilegiano il contratto online a quello tradizionale. Unico neo di questa crescita in ogni area del mercato assicurativo auto è che gli italiani si dimostrano al giorno d’oggi assai restii al cambiamento. Ed è così che solo il 6% decide di passare da una compagnia all’altra. L’utilizzo dei comparatori online inciderà già nel breve periodo alla crescita di questa percentuale, visto che per i prossimi anni il risparmio sarà uno degli aspetti maggiormente considerati dagli automobilisti italiani. E cosa c’è di meglio dell’utilizzo dei comparatori online per consultare più preventivi?
Share This
Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Articoli consigliati

Designed By Blogger Templates