mercoledì 20 febbraio 2013

Italiani più fedeli alla compagnia assicurazione auto rispetto alla media europea

Italiani più fedeli alla compagnia assicurazione auto rispetto alla media europea

A quanto pare gli italiani preferiscono la stabilità e sono fra i più restii al cambiamento, specie se si parla di compagnie di assicurazione e di polizze auto, visto che nel 2011 erano solo 6 su cento gli abitanti del BelPaese che preferivano passare ad una compagnia più economica, rispetto alla media europea pari al 22% con punte del 50% in Gran Bretagna. Come è da interpretare questo dato? Sicuramente in senso critico, in quanto ci sono polizze assicurative più economiche che gli italiani non conoscono (o meglio non vogliono conoscere). Ma se si utilizzasse la Rete in modo intelligente, per consultare più preventivi di diverse compagnie assicurative, la percentuale di “infedeli” sarebbe di certo maggiore. Tuttavia, a distanza di due anni, c’è qualche novità, non tanto in termini numerici, ma di sensibilizzazione nei confronti delle compagnie online che in linea di massima offrono tariffe decisamente più economiche. Certo c’è ancora molto da lavorare.

Quali sono i fattori che incidono di più sulla fedeltà alla compagnia di assicurazione auto da parte degli italiani rispetto alla media europea? Principalmente 3: la fidelizzazione alle agenzie, la presenza del tacito rinnovo fino al 2012 e il brand. Più precisamente, il livello altissimo di fidelizzazione verso le agenzie è principalmente diffuso da coloro che utilizzano poco il pc o hanno scarsa dimestichezza con la Rete (parliamo principalmente di automobilisti anziani). Il consolidamento dei rapporti tra l’assicurato e il canale di vendita classico fa poi il resto. In Gran Bretagna, la figura del broker invece intacca la fidelizzazione e per questo i passaggi da una compagnia di assicurazione ad un’altra sono assai più frequenti.

Il tacito rinnovo, valevole fino al 2012, ha abituato l’assicurato a recarsi in sede in pochissimi casi e ha ridotto al minimo gli interventi da effettuare per l’ottenimento del nuovo contrassegno. Il modello britannico è differente in quanto per il rinnovo della polizza è necessario l’intervento del cliente. Il Brand: in molti casi, gli italiani si affidano alla fama di un marchio, sottovalutando magari compagnie poco conosciute.

L’eliminazione del tacito rinnovo, l’aumento della concorrenza nel settore delle assicurazioni auto e le novità introdotte dal contratto rca base dovrebbero invertire le tendenza. A fine 2013 ne sapremo di più.
Share This
Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Articoli consigliati

Designed By Blogger Templates