giovedì 28 febbraio 2013

Assicurazioni auto e moto: continuano i rincari, soprattutto al Sud

Assicurazioni auto e moto: continuano i rincari, soprattutto al Sud

Se continua di questo passo, auto e moto diventeranno dei beni di lusso a tutti gli effetti, visto soprattutto il rincaro delle assicurazioni. Un’indagine effettuata su 21 province dall’istituto di vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) mette in evidenza come fra il settembre 2011 e l’ottobre 2012 si è registrato un aumento generale dei costi e un netto divario tra le regioni meridionali e quelle settentrionali.

Più precisamente nel dossier Ivass si riscontrano forti rincari nelle province meridionali e aumenti più contenuti nelle province settentrionali. La differenziazione resta fortissima, al punto che per fare un esempio, chi volesse assicurare un’utilitaria a Bolzano nella classe di massimo sconto paga relativamente poco: 400 euro. A Trento, un 55enne paga 500 euro per un’automobile a benzina e gasolio con rincari pari solo all’1%. E al Sud?

A Napoli chi intendesse assicurare un’utilitaria nella classe di massimo sconto paga la bellezza di 1.200 euro, importo superiore di 9 punti percentuali rispetto alla media del territorio nazionale. Un 55enne napoletano paga fra i 1.217 e 1.573 euro per una vettura a benzina e gasolio. Tocca sempre al capoluogo partenopeo il primato negativo per assicurare moto e scooter: le donne partenopee arrivano a pagare oltre 1.000 euro per uno scooter 200 cc. In linea di massima poi, le donne pagano un conto più salato sulle assicurazioni auto e moto rispetto agli uomini.

A conclusione di quanto detto, a livello nazionale chi desiderasse assicurare uno scooter di 200 cc si paga il 12,2% in più rispetto al 2012. Non saranno troppi? Di certo, in un anno si sono registrati aumenti da record nel settore delle assicurazioni.
Share This
Posta un commento

Seguici su

Google+ Followers

Lettori fissi

Articoli consigliati

Designed By Blogger Templates